COLLEZIONE DONNA AUTUNNO INVERNO 2014-15

Fine anni ’60. L’alta società parigina se ne va in montagna per una festa psichedelica al chiaro di luna. La collezione donna Iceberg AI 2014 parte da qui.

E’ il sogno di un resort alpino dove gli sport invernali si mescolano ad uno spirito artistico, una città post-moderna tra le nuvole, dove colori accesi e forti incontrano materiali solidi.

La nuova collezione Iceberg rilegge il DNA del brand in modo innovativo, con verve artistica e sportiva. L’ispirazione nasce da giocattoli in plastica, dal design colorato tipico dell’era spaziale e dall’atteggiamento sofisticato e disinvolto delle giovani parigine di oggi. Il grande anello con sigillo quadrato è il fil rouge che le identifica e le rende unite più che mai, quasi si trattasse di una nuova solidarietà al femminile.

Si inizia con il «Rive Gauche Bourgeoise»: capi di ispirazione maschile in neoprene color Kraft, sopra maglioni bianchi con colletto in visone che richiamano i completi da sci di un tempo. La cintura di gomma è un dettaglio tra l’accessorio tecno-sportivo e il giocattolo in plastica. Le scarpe sono metallescenti e poderose.

Rettangoli di plastica trasparente... e in una frenetica successione temporale, le ragazze si trasformano in seguaci di Yaacov Agam. Le gonne plissé di chiffon ispirate alle opere dell’artista israeliano, sono arricchite di applicazioni multicolori laccate e ricamate. Grazie ad abbinamenti con pannelli divertenti, con feltri a taglio vivo in tinte forti e con maglie sportive, la silhouette diventa subito invernale, alpina. La t-shirt satellite è un’allusione al sogno di un viaggio verso un mondo nuovo.

Le giovani raver di montagna si vestono con lunghi parka stile militare e pantaloni di pelle nera, imbottita e trapuntata. La silhouette è assolutamente urbana. Giusta per tutti i giorni.

La musica cresce d’intensità, i colori acquistano un aspetto “tecnoide”. Le maglie e i tessuti iper plissettati sono invasi da una stampa di tipo «elettro-graffiti», souvenir d’adolescenza.

La meta è vicina e il viaggio sta per finire. Il trance acido vira verso sfere di minerali e di strutture molecolari. I golfini di argento laminato e le maglie color rosa pallido sono accoppiati a drappeggi decostruiti in chiffon. Tutto è decorato con dettagli in feltro blu o con bretelle e con patch grafici dove molecole immaginarie e paesaggi fantastici parlano di un mondo in una nuova dimensione.